Gruppo teatrale Dynamis

In nome del futuro

La compagnia Dynamis propone da mercoledì 17 a venerdi 19 maggio Dynamica, tre giorni di personale al Teatro Vascello, in cui proporrà al pubblico romano tre performance allestite durante la stagione: 2115, M2 e ID (che verrà prolungata fino a domenica 21). Inoltre, a piazza San Cosimato (Trastevere) si potrà assistere all’allestimento di “Y – la variante del calcio”

Dynamis è una realtà teatrale ampia e aperta, che dal 2011 svolge un lavoro a contatto con il territorio romano e nazionale in spazi culturali versatili che concedano l’interazione con il pubblico. Molte sono le collaborazioni attive e continue, soprattutto rivolte alle arti performative e al teatro di ricerca. Il linguaggio di Dynamis, dunque vivace e attivo, si configura all’idea multidisciplinare, abbracciando così lo studio delle dinamiche di relazione con gli astanti, per migliorare il proprio linguaggio – dynamico – sempre in evoluzione. Il gruppo teatrale con base a Roma – “location operativa” il Teatro Vascello – intende cercare sempre uno scambio con chi fruisce, affinché scena e spazi vengano trasformati in luoghi di dialogo e confronto.

Le persone che compongono il gruppo sono Pietro Angelini, Ilaria Bevere, Concetto Calafiore, Andrea De Magistris, Filippo Lilli, Dalila Rosa, Francesco Turbanti, Valentina Vaccarini, Giovanna Vicari, Marta Vitalini e Donato Loforese, i quali si occupano anche di formazione in vari contesti: scuole; teatri; musei; ospedali; luoghi pubblici ed altri ancora. L’obiettivo è quello di far incontrare identità diverse, stimolandone la comunicazione per “riattivare”, nella collettività, lo sguardo critico verso ciò che ci circonda. Avvicinandosi in questo modo ai ragazzi, i quali, riescono re-attivamente a “scoprire” la società mediante l’osservazione e i laboratori mirati, i workshop e i percorsi di formazione, approcciandosi meglio alle numerose offerte culturali che la capitale offre.

Allenare e sensibilizzare dunque il pubblico di oggi e di domani ai nuovi linguaggi performativi contemporanei è ciò che si propone di fare Dynamis, secondo il suo concetto di evoluzione teatrale. La proposta formativa, infatti, insegna al giovane pubblico a partecipare al mondo culturale, con l’idea che Formazione, Ricerca e Produzione siano legate tra loro.

La Ricerca, dalle dinamiche sceniche sperimenta la decostruzione del classico linguaggio di scena per giungere a privilegiare e codificare il potenziale di una determinata situazione contingente, indagandone così la sua espressività mediante gli stimoli del momento. Nasce così una drammaturgia legata al reale; il risultato consequenziale sono partiture definite e regole ritmiche precise influenzate tutte dall’umore e dal vissuto quotidiano.

Questo percorso è prettamente legato alla Pragmatica, il percorso di ricerca teatrale intensivo e sempre riproposto dal gruppo Dynamis. Basandosi sul “processo” si avvale di strumenti e approcci derivati da varie discipline, unendo studi e ricerche per costruire un “alfabeto personale” che nasce dall’osservazione dell’ambiente che ci circonda e dallo studio del movimento del corpo.
Dynamis, infine, si concentra sull’educazione: l’attenzione reciproca e la collaborazione con gli altri sono elementi fondamentali come lo è conoscere bene il proprio corpo per poterne sfruttare voce, movenze e presenza. Una valorizzazione completa, dunque, che va a confluire nell’ascolto scenico, nel senso del ritmo e dello spazio. Ogni individuo ha la possibilità di scoprire le proprie peculiarità, ma sostiene anche i più giovani nella loro maturazione come persone forti, autonome e indispensabili, poiché indispensabili al gruppo.  L’integrazione è quindi fondamentale affinché ogni relazione favorisca la nascita di percorsi individuali e collettivi grazie alle capacità di ognuno.

Abbiamo conosciuto il gruppo Dynamis al Roma Fringe Festival 2015 con il loro spettacolo “Anselmo e Greta”, liberamente ispirato alla celebre fiaba dei fratelli Grimm, ma anche in occasione di una performance che sarà riproposta al pubblico nei prossimi giorni: “2115 – Dispositivo ludico per l’immortalità” . All’interno di un contenitore verranno inseriti pensieri scritti, poesie e racconti destinati al futuro e al pubblico del 2115. Una volta chiusa la scatola, essa verrà interrata attraverso un rito particolare al quale è impossibile mancare.

 

 

 

 

 

“Y – La variabile del calcio”, invece, comporta la creazione di un campo di calcio esagonale dove le aree sono tagliate da una “Y”: il calcio trialettico, infatti, è un’intuizione che appartiene ai primi anni ’60. Viene meno la linea retta e le porte sono tre, quante sono le squadre, e non due.  Vince chi riceve meno goal; i giocatori si affrontano stabilendo alleanze temporanee per pianificare azioni strategiche.

L’installazione è temporanea e può essere utilizzata da tutti. L’arbitro guida il match e le regole si basano sull’interruzione del gioco, per fornire stimoli e incentivare la collaborazione di chi partecipa. All’aria aperta “Y” si situa in piazze e spazi ampi delle città come manifestazione di una creatività autonoma e individuale. Una sorta di liberazione personale per riappropriarsi di luoghi urbani che da sempre ci appartengono e ci riconnettono con la comunità.

Non rimane altro che provare a vivere questa nuova esperienza!

Possiamo così concludere che la realtà Dynamis, giovanile e compatta, desidera lasciare un’impronta innovativa per il futuro sia nel promuovere arte nella sua globalità e essenza, sia nel destrutturare concetti complicati rendendoli semplici e intuitivi, riconducendoci così alla vicinanza, all’ascolto e al dialogo collettivo per generare gioco, espressività, professionalità e osservazione a 360° .

Annalisa Civitelli

Foto: Sergio Battista per “2115 – Dispositivo ludico per l’immortalità”

 

 

Di seguito il programma delle performance del gruppo teatrale Dynamis:

 

DYNAMICA

17 → 18 → 19 Maggio

Teatro Vascello e Piazza S. Cosimato – Roma

Concept e realizzazione Dynamis sostenuto dal Teatro Vascello – Centro di Produzione Teatrale con il patrocinio del Comune di Roma Capitale

Tre giorni di porte aperte al Teatro Vascello, in cui Dynamis propone al pubblico la sua produzione artistica, in ricerca di un legame diretto con il quotidiano, la riappropriazione degli spazi e lo scambio sociale e culturale.

Il progetto promuove la produzione artistica del gruppo nelle sue diverse declinazioni e forme espressive, superando i tradizionali luoghi di rappresentazione e di fruizione del teatro Dynamis è un gruppo dedicato al teatro e alle arti performative con base a Roma al Teatro Vascello. Dal 2011 connette le sue attività con diversi spazi culturali della città e attiva collaborazioni continue e variegate sviluppando un interesse multidisciplinare nella ricerca. I progetti sono incentrati sullo studio delle dinamiche di relazione con il pubblico, in esplorazione di un linguaggio performativo dynamico, in potenziale continua trasformazione.

Attraverso la performance e la creazione di dispositivi di arte relazionale cerca uno scambio con il fruitore e trasforma la scena o gli spazi in luoghi di dialogo e confronto.

 

Programma

Y – La variabile del calcio

17 Maggio → 18:00 – 21:00 – Piazza San Cosimato (Trastevere)

Un campo da calcio esagonale a tre porte con cui i cittadini possono interagire liberamente.

Un’installazione aperta e inclusiva che cerca di stravolgere l’assetto dialettico tradizionale del gioco.

iD Performance per uno spettatore*

 

18 – 19 Maggio → 11:00 – 20:00

Un dispositivo per mettere in relazione e confronto identità differenti, affrontando il tema della diversità di genere.

M2 Performance partecipativa

 

18 Maggio → 21:00 – 22:00

Performance in cui il pubblico partecipa ad un gioco collaborativo tra sconosciuti diventando parte attiva dell’azione scenica.

Una riflessione sullo spazio abitabile considerando il confine che intercorre tra umano e disumano.

 

2115 Dispositivo ludico per l’immortalità

17 – 18 – 19 Maggio → 18:00 – 20:00 Installazione interattiva

19 Maggio → 22:00 Performance

Una capsula del tempo che raccoglie i racconti della città e dei suoi abitanti, da destinare al pubblico del 2115. La performance di chiusura prevede il rito collettivo di interramento della capsula.

La performance iD potrà prolungarsi nei giorni 20 – 21 Maggio in funzione delle prenotazioni ricevute

 

 

 

 

 

 

creative commons

Quest’ opera di

https://brainstormingculturale.wordpress.com/
è concesso in licenza sotto la
Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported

Based on a work at brainstormingculturale.wordpress.com