Parlarne tra amici

Le innumerevoli strade dell’amore contemporaneo

Una giovane autrice indaga sui sentimenti e sulle azioni che muovono i suoi coetanei nell’era di WhatsApp. I ventenni di oggi sono visti da una prospettiva totalmente sincera e priva di retorica all’interno di un romanzo che ha conquistato, nel mondo, milioni di lettori

Il mio ego era da sempre un problema. Sapevo che la realizzazione intellettuale era nel migliore dei casi moralmente neutra, ma quando mi succedeva qualcosa di brutto mi faceva star meglio pensare a quanto fossi intelligente. Quando da bambina non riuscivo a farmi degli amici, fantasticavo di essere più intelligente di tutti i miei insegnanti, più intelligente di qualsiasi altro alunno mai passato in quella scuola, un genio nascosto tra gente normale. Mi faceva sentire come una spia”.

In una Dublino fascinosa ed intrigante facciamo la conoscenza di Frances, ventunenne intelligente e spigliata che, per difendersi dalle insicurezze della sua età, ha costruito un muro fatto di autocontrollo e freddezza. E’ lei la voce narrante del libro, una protagonista ben poco eroina e, proprio per questo, altamente reale.

Fragile non solo per via di un corpo che non le piace o per la sua famiglia d’origine povera ed ignorante, ma per il suo stesso intelletto che, per quanto brillante, intrigante ed incline al sarcasmo, non lo sarà mai come quella di Bobbi, la sua migliore amica, compagna di studi e di poesia, ma soprattutto suo primo vero amore.

Anche adesso che la loro relazione sentimentale è terminata, Bobbi continua ad apparire agli occhi di Frances sempre come la versione migliore di lei: più bella, più trendy, più audace, più impegnata e più ricca.

Gli equilibri si rimescoleranno quando nella vita delle due ragazze entrerà una coppia sposata più grande di loro, Melissa e Nick. Sarà infatti Frances a fare colpo sull’uomo, attore in crisi ma decisamente affascinante, mentre Bobbie riceverà le attenzioni della moglie, attratta dalla sua distratta sensualità e dalle sue idee poco borghesi.

Pagina dopo pagina queste relazioni si intrecceranno e si salderanno, non solo dal vivo ma come accade al giorno d’oggi anche online. I quattro protagonisti si ritroveranno così a mettere in discussione tutto ciò che fino al quel momento pensavano di amicizia, amore, sesso, arte e ovviamente di loro stessi.

Il centro di tutto sarà Frances che, con la sua ingenuità, le sue debolezze, i suoi desideri, i suoi sentimenti e la sua saggezza, è una delle donne più profonde ed autentiche descritte dalla letteratura negli ultimi anni, un simbolico ritratto dell’epoca contemporanea.

Ricordi la prima volta che ci siamo baciati? Alla festa, quando io ho detto che non credevo che la lavanderia fosse il posto ideale per baciarsi e siamo usciti. Sai che sono salito in camera mia e ti ho aspettata, vero? Per ore. E sulle prime ho davvero pensato che saresti venuta. Credo di non essermi mai sentito così disgraziato in vita mia, quel tipo di estatica disgrazia di cui in un certo senso stavo quasi godendo. Perché ammettiamo che tu salissi di sopra, e poi? La casa era piena di gente, non sarebbe comunque successo niente. Il modo in cui mi sentivo quella sera, sapendo che eri vicina e sentendomi completamente paralizzato da questa vicinanza, è molto simile a questa telefonata. Se ti dicessi dov’è la mia macchina in questo momento, non credo che sarei in grado di andarmene, credo che sarei costretto a rimanere qui caso mai tu cambiassi idea su tutto. Sai, ho ancora l’impulso di essere a tua disposizione”.

Un romanzo d’esordio, “Parlarne tra amici” di Sally Rooney, che ha spopolato nel mondo, diventando un vero e proprio caso editoriale grazie alla realistica rappresentazione su carta dei tratti caratteristici di una giovinezza brillante, che vive di slanci emotivi e di turbamenti irrisolti.

Una storia di amicizia, di amore e di tradimento profondamente femminista, perfetta per i giovanissimi così come per i fruitori più maturi, i quali desiderano capire meglio come funzionano le relazioni nel tempo di Internet.

Una scrittura scorrevole ed immediata, uno stile leggero ma mai banale: un volume assolutamente perfetto da portare sotto l’ombrellone.

Matilde de Bisogno

 

Biografia

Sally Rooney, nata a Dublino nel 1991, si è laureata al Trinity College in “Letteratura americana”. I suoi racconti sono apparsi su alcune delle maggiori riviste letterarie tra cui “Granta”, “The White Review” e “The Stinging Fly”. “Parlarne tra amici” è il suo romanzo d’esordio, in Italia edito all’inizio di quest’anno. È stata tra le finaliste allo “Young Writer Award” del “Sunday Times”.

 

Sally Rooney

Parlarne tra amici

Einaudi Editore

Genere Romanzo

Edizione anno 2018

Pagine 304

 

 

 

 

creative commons

Quest’ opera di

https://brainstormingculturale.wordpress.com/
è concesso in licenza sotto la
Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported

Based on a work at brainstormingculturale.wordpress.com