L’amore cantato & Across The Beatles

Full immersion musicale dagli anni ’60 ai giorni nostri

Amore, professionalità e dedizione emergono da ogni nota cantata dagli allievi della Caracciolo Junior Musical School. Grandi maestri ed interpreti del panorama musicale italiano fanno da guida alle nuove leve plasmandone l’identità artistica e mettendone in luce l’indubbio talento

_DSC4435Le performance L’amore cantato & Across The Beatles, in scena al Teatro Eliseo di Roma il 26 giugno – nell’ambito della kermesse dal 25 al 27 giugno – sono state la conclusione del percorso di studi dei giovani del corso di musical. Esso gode della presenza di Giò Di Tonno e di Rosalia Misseri in qualità di docenti, e di altre collaborazioni – artisti di grande calibro – che contribuiscono a formare giovani desiderosi di lavorare nel mondo dello spettacolo, sotto la guida esperta della Contessa e talent scout Maria Rosaria Caracciolo di Torchiarolo.

_DSC4412

Quasi trenta allievi, adolescenti, hanno realizzato nella sola serata di domenica uno spettacolo, vero e proprio salto nel tempo, spaziando dal brit rock ai classici della letteratura italiana ed internazionale – da Hugo, a Manzoni, a Dumas, a Shakespeare – con quasi quattro ore di spettacolo, nelle quali si sono esibiti in Across the Beatles, rivisitazione per il teatro del celebre film musicale del 2007 – Across the Universe – e in tre riduzioni di musical altrettanto noti quali I Promessi Sposi, Les Miserables e Notre Dame de Paris.

In ogni esibizione emerge il grande lavoro di squadra realizzato da tutto il team docente: Ugo Bentivegna, dizione; Simona di Marcoberardino, coreografia; Roberto di Giulio, scenografie; Davide De Lorenzo, costumi., con il notevole contributo, inoltre, sia del reparto trucco-parrucco sia di un ottimo service luci e un’eccellente fonica. Giò Di Tonno ha curato minuziosamente la preparazione vocale dei ragazzi affidandosi anche alla collaborazione della vocal coach Silvia Aprile, ottenendo un amalgama vocale omogenea e gradevole, ancor più evidente nei duetti.

_DSC4154

Impossibile nominare ciascuno dei performers, che per brevità ascriviamo ad un unico grande gruppo di artisti: tra essi, qualcuno già brilla di luce propria distinguendosi per padronanza scenica, tecnica ed interpretazione vocale e grande maestria nella danza, senza dimenticare il duro lavoro di memorizzazione del testo teatrale di ben quattro musical, svolto da ognuno.

A chi ha avuto la fortuna di assistere a questo spettacolo non sarà sicuramente sfuggito il connubio tra la grande professionalità di questi giovani dotati di quel talento che non li rende secondi ai loro colleghi di lungo corso, e la loro estrema semplicità ed umiltà. La scioltezza dimostrata sul palco ha fatto da contraltare alla timidezza propria dell’età, ed è stata il punto di forza di tutto il gruppo anche nella gestione di qualche piccolo inconveniente scenico, che non ha in alcun modo penalizzato il risultato complessivo.

_DSC4681In un’epoca in cui i numerosi talent show dominano l’immaginario collettivo degli adolescenti – e  non solo – è confortante e incoraggiante sapere che esistono realtà formative come la Caracciolo JMS, la cui mission è fornire opportunità esclusive ai giovani senza però dimenticare la sana gavetta, al giorno d’oggi spesso sottovalutata o peggio ancora messa in secondo piano da una notorietà troppo accessibile ed effimera.

L’esito di questo immenso lavoro è quindi un prodotto di grande impatto, divertente e variopinto, ricco di emozioni non solo per il pubblico ma anche per gli stessi artisti, sicuramente proiettati, d’ora in poi, verso una carriera luminosa e ricca di successi.

Elena D’Elia

Foto: Sergio Battista

 

 

 

 

Licenza Creative Commons

Quest’ opera di

https://brainstormingculturale.wordpress.com/
è concesso in licenza sotto la
Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported

Based on a work at brainstormingculturale.wordpress.com