Canto della Rosa Bianca. Studenti contro Hitler

Il volto sconosciuto della Germania

La resistenza di un gruppo di giovani universitari tedeschi contro la violenza hitleriana, nel periodo più buio della storia contemporanea: coscienza sociale, cuore e intelletto sono il motore della loro coraggiosa opposizione alla barbarie nazista. Uno spettacolo corale, per conoscere, riflettere, comprendere e ricordare

dsc_2316Presso il Teatro Le Maschere di Roma, in una prima assoluta capitolina, il 25 gennaio la compagnia Indole Teatro ha portato in scena lo spettacolo Canto della Rosa Bianca. Studenti contro Hitler. Monaco 1942/43 di Maurizio Donadoni. Un evento legato alle commemorazioni della Shoah, in cui si affronta il tema della Resistenza al nazismo attraverso la storia del movimento studentesco segreto della Weisse Rose.

Nella Germania del Terzo Reich, dove la figura di Adolf Hitler ha ormai conquistato terreno e collezionato numerosi seguaci, un gruppo di giovani studenti universitari costituisce una resistenza clandestina attraverso una propaganda culturale tanto intensa quanto rischiosa, per scuotere le coscienze dei connazionali e reagire con determinazione alla violenza inaudita del Fuhrer. Una volontà strenua, esercitata con coraggio fino all’inevitabile estremo sacrificio.

dsc_2337Frutto della rielaborazione di fonti ufficiali, il testo racconta gli eventi storici incastonandoli in una cornice formale originale e innovativa. Lo spettacolo – un atto unico – ha una definizione temporale netta, in un prima e un dopo chiaramente riconoscibili. Gli straordinari attori – Gianluca Ariemma, Antonio Bandiera, Nicasio Catanese, Federica Cavallaro, Eleonora De Luca, Maddalena Serratore e Claudia Zàppia – provenienti dall’Accademia d’Arte del Teatro Antico, interpretano a turno i diversi personaggi con una recitazione sempre fluida e dinamica.

La centralità del testo e i suoi contenuti sono il caposaldo dello spettacolo. Gli attori, in abiti total black, si muovono senza sosta in uno spazio scenico asciutto, essenziale, nel quale i dettagli scenografici fanno gradualmente la loro comparsa. Ottimo il puntamento luci, ancor più eccellente la scelta delle musiche ad opera di Nicola Alesini, in perfetto stile anni ’30: il loro netto contrasto con la drammaticità degli eventi ha un retrogusto ironico, beffardo e di profonda amarezza.

dsc_2346La performance artistica è di altissimo livello, complice anche l’evidente sinergia tra gli attori. A una gamma vocale impeccabile nelle parti recitate, si accostano brani eseguiti “a cappella” che incantano il pubblico per l’equilibrio, l’intonazione e la cura del suono. Un raro esempio d’intesa che trasforma magicamente l’intero cast in un corpo unico, dove il tutto è più della somma delle singole parti.

Tra gli eventi legati alla commemorazione della Shoah, il Canto della rosa bianca è una piccola grande voce fuori dal coro dell’ovvio. Il racconto di una realtà poco nota, quella della Weisse Rose, mostra l’altro volto della Germania: fatto da giovani tedeschi che, anziché colludere con il potere dominante, vede, nel rispetto verso l’umanità, nella fede e nella cultura, un’idea di libertà dei valori universali da difendere, anche a costo della stessa vita.

Il plauso che va a questi ottimi professionisti è di aver raccontato gli orrori delle persecuzioni naziste attraverso un approccio disinvolto e profondo, dove si riesce anche a sorridere nonostante avvenga l’inevitabile. Un eccellente spettacolo corale, per conoscere, riflettere, comprendere e ricordare.

Elena D’Elia

Foto: Sergio Battista

 

Teatro Le Maschere

25 gennaio

Canto della Rosa Bianca 

Studenti contro Hitler

di Maurizio Donadoni

 con Gianluca Ariemma, Antonio Bandiera, Nicasio Catanese, Federica Cavallaro, Eleonora De Luca, Maddalena Serratore e Claudia Zàppia

musiche Nicola Alesini

scene e costumi Laboratorio scenotecnica e sartoria INDA

con il  gentile sostegno della Fondazione INDAIstituto Nazionale del Dramma Antico

 

 

creative commons

Quest’ opera di

https://brainstormingculturale.wordpress.com/
è concesso in licenza sotto la
Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported

Based on a work at brainstormingculturale.wordpress.com

Annunci