Che disastro di commedia

Delitti e disastri

Una rappresentazione eccellente di teatro nel teatro mostra come, un giallo di serie B possa diventare una coinvolgente e alquanto disastrosa commedia. È un piacere per gli occhi, un tripudio di gag, movimenti goffi, svenimenti, crisi isteriche e crolli di scenografia. E’ davvero difficile smettere di ridere

foto-scena-zordan2Disaster Comedy (titolo originale  di “The play that goes wrong”) ovvero Che disastro di commedia, è in scena al Teatro Greco di Roma dal 6 dicembre 2016 al 22 gennaio 2017. Spettacolo di respiro internazionale, ha calcato i palchi di ben cinque capitali europee: Londra, Budapest, Parigi, Atene, e infine quello della capitale.

L’atmosfera che si respira già nel pre-show è particolare. Una persona del pubblico, infatti, viene coinvolta per fare degli aggiustamenti scenici, in quanto una mensola non si regge e una porta non si chiude. In seguito Marco Zordan, regista della Compagnia di Santa Eufrasia da Piedimonte, presenta lo spettacolo che sta per andare in scena “Delitto a Villa Aversham”. Facendo una piccola premessa, spiega che tutte le esibizioni precedenti hanno avuto delle piccole problematiche, come la mancanza di attori, ma questo sarà diverso dagli altri, degno di nota. Insomma, il fiore all’occhiello della Compagnia.

Il testo di Henry Lewis, Jonathan Sayer e Henry Shields, tradotto da Enrico Luttman, ha una costruzione perfetta. Gli eventi si susseguono in modo armonioso, ogni minimo dettaglio è curato, nulla è lasciato al caso. I dialoghi sono veloci, inaspettati, e travolgono il pubblico con la giusta ironia e il ritmo cadenzato.

foto-scena-zordan3La regia di Mark Bell mette insieme i vari elementi, creando una sorta di coreografia sul palcoscenico. Dirige gli attori che, utilizzando ogni spazio della scenografia, ne diventano parte integrante. È un piacere per gli occhi, un tripudio di gag, movimenti goffi, svenimenti, crisi isteriche e crolli di scenografia. E’ difficile smettere di ridere.

Gli attori rendono giustizia al testo in modo impeccabile. La storia si basa su un omicidio commesso in Villa e i personaggi, isolati da una bufera di neve, dovranno favorire le indagini per smascherare il colpevole. Marco Zordan è il regista della Compagnia e l’Ispettore chiamato a risolvere il caso. E’ un regista che vuole fare a tutti i costi l’attore. Gabriele Pignotta è la vittima; Viviana Colais la sua fidanzata, sensibile alle crisi isteriche; Luca Basile lo troviamo nel duplice ruolo dell’amante della giovane e del giardiniere; mentre Yaser Mohamed è il fratello della Colais. Il maggiordomo, Gianluca Ramazzotti, invece, ha problemi di memoria, scrive le battute sulle mani, e sbaglia spesso la pronuncia. Durante la performance viene coinvolta anche Stefania Autuori, la  scenografa, che sostituisce la protagonista per brevi sketches, mentre il tecnico del suono, Alessandro Marverti, è un po’ distratto: chiede aiuto al pubblico per aver smarrito il suo cd dei Duran Duran.

foto-scena-zordan1Nonostante i crolli degli elementi scenici intorno agli attori, stoicamente, si continua a recitare. Tra battute sbagliate e ripetute, oggetti che non si trovano, non si aprono, e si rompono, la grande prova attoriale è di impatto, non solo per l’interpretazione ma anche per le espressioni, le pause, e i tempi comici perfetti.

Numerosi sono gli esempi a prova di quanto detto: i momenti esilaranti sono recitati in modo impeccabile, mantenendo il tono dello spettacolo sempre alto e vivace, comico e brillante, intorno alla scenografia dall’arredamento british, in perfetto stile Agatha Christie.

Davvero un ottimo esempio di teatro, con un finale ancora più sorprendente. Assolutamente da non perdere: per cui, correte a teatro!

Zuleca Rienti

Foto: Valerio Ziccanu

 

Teatro Greco

Che disastro di commedia

dal 6 dicembre 2016 al 22 gennaio 2017

testo di Henry Lewis, Jonathan Sayer e Henry Shields

traduzione di Enrico Luttman

regia Mark Bell

con Marco ZordanGabriele Pignotta,  Viviana ColaisLuca Basile, Yaser MohamedGianluca Ramazzotti

scenografia Stefania Autuori

tecnico del suono Alessandro Marverti

 

 

Licenza Creative Commons

Quest’ opera di

https://brainstormingculturale.wordpress.com/
è concesso in licenza sotto la
Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported

Based on a work at brainstormingculturale.wordpress.com