Il ritorno a casa

La celebre opera di Harold Pinter torna in scena a Roma presso il teatro Tordinona portando con sé tutte le atmosfere care al drammaturgo londinese. Carlo Lizzani, attore conosciuto per i suoi brillanti ruoli comici con la compagnia Attori e Tecnici del teatro Vittoria, mantiene ben definite tutte le sfaccettature del testo originale realizzando uno spettacolo suggestivo e grottesco

Il professore universitario Teddy torna a casa dopo molti anni per presentare alla famiglia sua moglie, Ruth. La donna sconvolge giorno dopo giorno gli equilibri della casa paterna di Teddy, occupata da soli uomini volgari e violenti, eppure la stessa Ruth deciderà di rimanere in quella inquietante abitazione scegliendosi un ruolo impensabile.

“Il ritorno a casa” è un lavoro in cui si manifesta chiaramente la derivazione dal teatro dell’assurdo peculiare di Pinter e, per quanto tutti i dialoghi siano concreti e sensati, l’atmosfera dell’intera storia è palesemente surreale.

La connotazione grottesca del copione incide sulla messinscena non sempre a favore, costringendo l’azione ad un ritmo spesso troppo lento, a cambi scena lunghi e caotici e soprattutto ad un disordine sul palco molto marcato.

Trattandosi tuttavia di un testo definito soprattutto dalle parole è quello l’elemento principale che, per fortuna, resta potente e d’impatto e in qualche modo strega gli spettatori che necessariamente creano per se stessi delle aspettative da soddisfare.

La messinscena di Lizzani rende omaggio al testo insistendo particolarmente sul disegno dei personaggi: è questa infatti un’opera costruita in maggior misura dalla recitazione e nel cast emerge l’unica attrice donna, Debora Troiani, la quale dà vita ad una Ruth ieratica, algida, imperturbabile e carnale allo stesso tempo, un vero pezzo di ghiaccio bollente.

“Il ritorno a casa” è globalmente una critica alla forma più ignorante di maschilismo, sarà però l’incredibile finale a ristabilire un, seppur paradossale, equilibrio.

Gabriele Amoroso

 

 

Teatro Tordinona

dal 20 al 31 marzo

Il ritorno a casa

di Harold Pinter

traduzione Alessandra Serra

regia Carlo Lizzani

con

Vittorio CaffèSam

Mario IveMax

Carlo LizzaniTeddy 

Valerio RibecaJoey 

Marco Sicari Lenny

Debora TroianiRuth

movimenti coreografici Cristina Pensiero

disegno luci Valerio Camelin

costumi Ludovica Rosenfeld

illustrazione Alberto Ruggieri

produzione Attori & Tecnici

 

 

Quest’ opera di

Licenza Creative Commons


https://brainstormingculturale.wordpress.com/
è concesso in licenza sotto la
Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported

Based on a work at brainstormingculturale.wordpress.com