L’operazione

Un giallo in ospedale

Una commedia amara e cattiva diverte il pubblico raccontando una realtà segreta e spesso impensabile: il teatro Roma ospita ”L’operazione”, il testo di Stefano Reali ormai classico del teatro italiano

Il trentacinquenne Massimo si reca in ospedale per subire un banale intervento di routine ai legamenti di una gamba. Il suo compagno di stanza, Luigi, un paziente ormai di lunghissima degenza, cerca di persuaderlo in tutti i modi, leciti ed illeciti, a rinunciare all’intervento. Cosa che in effetti avviene ma soltanto perché né Massimo né Luigi sono davvero chi dicono di essere. 

Il bravo Stefano Reali realizza un lavoro completo e funzionale: il tema della malasanità e dei piccoli crimini compiuti negli ospedali è trattato in maniera razionale e mai retorica senza essere però in nessun modo giustificato o perdonato. Lo stesso Reali, abilissimo autore in questo caso, soffre un po’ di più come regista dal momento che l’azione, ferma in entrambi gli atti nella stanza dei due pazienti, è necessariamente statica e non permette in pratica nessun dinamismo che possa accompagnarsi al ritmo vivace dei dialoghi.

“L’operazione” è un classico esempio di commedia amara: si ride, non tantissimo in realtà, e ci si interroga su alcuni aspetti della società e della vita che spesso vengono sottovalutati o addirittura ignorati. Il copione gode di una scrittura piena ed intelligente, nonostante questo, però, il secondo atto scorre con una fatica maggiore e il finale rischia di annoiare su più fronti.

Antonio Catania e Maurizio Mattioli, veterani dello spettacolo, recitano con la massima disinvoltura: il primo è ottimo nel rappresentare un personaggio complicato e deluso, il secondo è invece la vera anima comica del testo, sebbene spesso imprigionato in uno stereotipo tipicamente romanesco. Nicolas Vaporidis è padrone di una performance piena di energia e naturalezza, una bella conferma.

Gabriele Amoroso

 

 

Teatro Roma

dal 9 gennaio all’11 febbraio

L’Operazione

scritto e diretto da Stefano Reali 

con Antonio Catania Nicolas Vaporidis  Maurizio Mattioli 

e con la partecipazione straordinaria di Gabriella Silvestri e con Marco Giustini

scene Alessandro Chiti

costumi Mara Gentile

musiche Stefano Reali

aiuto regia Iolanda Salvato

disegno luci Giuseppe Filipponio

direzione tecnica Stefano Orsini

Una produzione di Gianluca Ramazzotti per Ginevra Media prod srl

 

 

Licenza Creative Commons

Quest’ opera di

https://brainstormingculturale.wordpress.com/
è concesso in licenza sotto la
Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported

Based on a work at brainstormingculturale.wordpress.com