Molière Immaginario

Al teatro Vascello di Roma arriva “Molière immaginario”, un particolare lavoro di Ivan Bellavista all’interno del quale il teatro viene dissacrato con un testo il cui fine si perde in una pletora di battute non sempre riuscite e una comicità, spesso, di dubbio gusto

Don Giovanni, il leggendario personaggio creato da Molière alla metà del 1600, si trova catapultato nel presente e diventa il protagonista di un talk show dove Sganarello, il suo servitore, si trasforma in conduttore e Donna Elvira, protagonista femminile della tragedia originale, in una ragazza vittima dei media: tutto è un gioco in cui viene messa in discussione la stessa idea tradizionale di teatro e di rapporto tra attori e personaggi.

Della storia del “Don Giovanni” resta ben poco ed emerge la perplessità che tutto lo spettacolo sia di fatto una critica (non proprio riuscita) a un genere di teatro fatto con approssimazione e caos, sebbene l’impressione principale è che “Molière immaginario” in realtà non racconti nulla.

Questo fa sì che, però, la stessa messinscena di Ivan Bellavista sia confusionaria e teatralmente poco incisiva, somigliando azione dopo azione più ad un insieme di numeri di cabaret che ad uno spettacolo di prosa.

Fondamentalmente “Moliere immaginario” è uno spettacolo senza pretese che prova a far presa tramite situazioni e battute grottesche, peraltro già sentite, ma che soprattutto si porta dietro una triste scia di parodia malamente organizzata.

Rimane dunque il dispiacere di vedere tre interpreti validissimi come lo stesso Bellavista, Sandra Conti e Matteo Di Girolamo alle prese con un testo pallido ed una regia inesistente. I tre attori sono senza dubbio pieni di talento e capacità di dominare il palco, in particolare modo il giovane Di Girolamo, energico e dotato di una bellissima presenza scenica: tutti loro meriterebbero copioni di ben altra caratura.

Gabriele Amoroso

 

 

Teatro Vascello

3 giugno

all’interno della Rassegna

Molière Immaginario

di Ivan Bellavista

con Ivan Bellavista, Sandra Conti e Matteo Di Girolamo

trucco e assistenza Marianna Camillò

video Luca Bellavista

macchinista Andrea Zanarini

produzione Ivan Bellavista e Compagnia Fabbrica dell’Attore/Teatro Vascello

foto Martina Santoro

 

 

creative commons

Quest’ opera di

https://brainstormingculturale.wordpress.com/
è concesso in licenza sotto la
Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported

Based on a work at brainstormingculturale.wordpress.com