Houses – chi ci entra è perduto!

Va in scena al teatro Belli di Roma, dal 2 al 14 ottobre, la prima serie di repliche di “Houses – chi ci entra è perduto!”: scritto da Andrea Lolli e diretto da Ferdinando Ceriani, lo spettacolo, al suo debutto, riceve numerosi applausi ed intrattiene il pubblico con una scrittura intelligentissima e divertente. Le interpretazioni eccellenti delle quattro protagoniste in scena sono il valore aggiunto ad un testo già ottimo sulla carta

Quattro attrici interpretano 16 personaggi differenti in un susseguirsi di scene una più comica dell’altra: il filo conduttore di tutta la rappresentazione è il concetto di casa, di abitazione, intesa come quattro mura in cui vivere ma soprattutto come “casa mentale”, casa come parallelo con la nostra testa.

La nota più profonda e, allo stesso tempo, ironica dell’intero lavoro è l’analisi del “luogo casa” visto come elemento da conquistare, mantenere, amare, abitare, vivere ma anche come ambiente dal quale liberarsi.

Oltretutto nel testo, a margine di una sostanza squisitamente comica, è presente anche un punto di vista sull’anzianità deliziosamente umoristico ma al contempo quasi commovente. Con la scrittura precisa e visionaria di Lolli, davvero unica e per certi versi geniale, e la regia colorata e dinamica di Ceriani, “Houses – chi ci entra è perduto” potrebbe già essere considerato uno degli spettacoli migliori dell’anno.

Tutta la messinscena è connotata dallo spirito tipico della commedia all’italiana e le interpreti si barcamenano tra cambi di personaggi e dialetti esilaranti e irresistibili; tutte le circostanze raccontate rimangono in bilico tra realtà e fantasia ma descrivono anche una verità più tangibile e comprensibile: per mezzo di scene brevi e graffianti, le storie narrate dalle quattro attrici risultano sempre verosimili e convincenti.

Ad Elisa Di Eusanio sono affidate le battute più spassose e questo le permette di eseguire una performance memorabile ed interpretare i personaggi meglio riusciti. Non sono però da meno Carla Ferraro, Valentina Martino Ghiglia e Silvia Siravo, ognuna a proprio modo bellissima e piena di sfumature.

Gabriele Amoroso

 

Teatro Belli

dal 2 al 14 ottobre

Houses – Chi ci entra è perduto!

di Andrea Lolli

regia Ferdinando Ceriani

con Elisa Di Eusanio, Carla Ferraro, Valentina Martino Ghiglia e Silvia Siravo

voce di Dio Francesco Pannofino

costumi Metella Raboni

musiche Germano Mazzocchetti

assistente alla regia Francesca R. Miceli Picardi

tecnico luci, audio e video Francesco Traverso

 

 

 

Licenza Creative Commons

Quest’ opera di

https://brainstormingculturale.wordpress.com/
è concesso in licenza sotto la
Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported

Based on a work at brainstormingculturale.wordpress.com