Ripensamenti

Chi si conosce davvero?

Dal 13 al 23 settembre ritorna nella capitale il “Comic Off – Tutti i colori della comicità”. Ad aprire la rassegna è “Ripensamenti” scritto e diretto da Federica Colucci, affiancata sul palco da Bruno Governale. Uno spettacolo decisamente da ritoccare  

Al quarto anno consecutivo la mini rassegna vede coinvolti dieci teatri romani, oltre cinquanta rappresentazioni, con più di cento repliche. Anche il teatro Trastevere di Roma ha aderito all’iniziativa, accogliendo, il 13 e il 14 settembre, la pièce di cui sopra.

Abbiamo avuto il piacere di incontrare la regista in precedenza. Ne “Il senso di colpa“, scritto dalla stessa Colucci e diretto da Governale, l’attrice riesce a colpire il pubblico grazie alla levatura del testo e alla sua recitazione. Di più alto calibro, la rappresenazione, ancora rimane impressa nello spettatore più di quest’ultima proposta.

“Ripensamenti” fa pensare nell’immediato a un percorso, che induce a cambiare idea rispetto una persona o una circostanza. Melissa, in arte Mel Costanzi, e Giorgio sono due attori che provano uno spettacolo. Sul palco vengono contestualizzate varie situazioni, tra invidie, presunzioni, pensieri di ciascuno, falsità, poca preofessionalità e preparazione, scaramanzia e i caratteri dei protagonisti ben definiti.

Si dà dunque voce al dietro le quinte del mondo teatrale che: chi lo conosce meglio degli attori?

La performance in due atti però, troppo lunga, non presenta né ritmo, né una chiara fluidità: l’ironia di fondo traspare ma l’insieme non riesce a trovare un suo vero linguaggio.

Il primo atto, più rapido rispetto al secondo, stimola il pubblico con qualche risata, in cui qualche guizzo di creatività emerge (le voci fuori campo esprimono i pensieri dei due attori, ciò che non si direbbe mai); al contrario, alcune movenze ripetute più volte, potrebbero essere ridotte. Segue un atto assai statico e introspettivo: si gioca sulle insicurezze dei personaggi grazie ai pensieri esistenziali, per giungere infine al cambio di rotta dell’esibizione.

L’opera pertanto non si presenta omogenea abbastanza, tanto da non stancare e annoiare gli spettatori. “Ripensamentiandrebbe decisamente rimodellato: accorciato di certo – per una durata di almeno 50 minuti – darebbe risultati migliori. Un finale aperto, inoltre, donerebbe ampio respiro allo stesso e stimolerebbe la fantasia degli astanti.

Infine, la recitazione non è delle migliori: la Colucci, seppur versatile, difetta in alcuni punti; Governale non è del tutto carismatico. La regia è debole come la drammaturgia, che abbiamo trovato ridondante.

Insomma, una rappresentazione che non riesce a spiccare il volo, nonostante essa abbia ricevuto un grande consenso di pubblico. Il teatro infatti era sold – out entrambe le serate: siamo noi critici che non comprendiamo l’evoluzione degli spettacoli teatrali oppure è il pubblico che deve essere educato a decrittare al meglio questi ultimi?

Annalisa Civitelli

 

 

Teatro Trastevere

13 e 14 settembre

Ripensamenti

all’interno della rassegna Roma Comic off

scritto e diretto da Federica Colucci

con Bruno Governale e Federica Colucci

tecnico audio e luci Michele Fazzitta

 

 

Licenza Creative Commons

Quest’ opera di

https://brainstormingculturale.wordpress.com/
è concesso in licenza sotto la
Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported

Based on a work at brainstormingculturale.wordpress.com